Fabrizio Di Ernesto

Home » America Indio-latina » Cile: marcia in favore dell’indulto generale

Cile: marcia in favore dell’indulto generale

Rispondendo all’appello dell’Assemblea dei parenti dei prigionieri politici e da altre organizzazioni, vari settori della società cilena hanno marciato domenica 29 agosto per le strade di Santiago del Cile chiedendo l’approvazione della Legge generale sull’indulto per i detenuti per gli scontri del 2019.

Oltre all’indulto i manifestanti hanno ribadito la volontà di raggiungere la verità su quei fatti, chiedendo giustizia e riparazioni per le violenze subite tra cui violenze sessuali e violazioni dei diritti umani da parte delle forze di sicurezza.

I manifestanti hanno chiesto anche al governo di desistere dall’eventuale ricorso al veto presidenziale o da qualsiasi ricorso presso la Corte costituzionale per ostacolare o abrogare la legge.

I senatori che hanno presentato la proposta hanno denunciato che lo Stato ha dato “una risposta sproporzionata seguita da arresti di massa e molteplici procedimenti penali” nonostante l’approvazione presso la commissione per i diritti umani, la pubblica sicurezza e la Costituzione della Camera Alta.

In merito alle a queste richieste il presidente Sebastián Piñera ha più volte affermato che “in Cile non ci sono prigionieri politici” perché “nessuno è privato della libertà per come pensa”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: